DISCOGRAFIA
Secondo me è l'una
Anno
2012
Casa discografica
Odd Times Records - Distribuzione Egea
Brani
1 - Le conseguenze dell'amore
2 - Papi
3 - Un'altra verità
4 - Non è oppio
5 - L'amore raccontato
6 - La città di Eolo
7 - Questione d'abitudine
8 - La notte delle bugie
9 - Solo l'amore non è vecchio
10 - Roy
11 - Cos'è Maria
12 - Secondo me è l'una
Il disco

"Secondo me è l'una" è un elegante e intrigante percorso artistico,a volte doloroso,a volte giocoso e crudele.

Una visione moderna dell'insopportabilità nei confronti di una società decadente e decaduta: l'amore visto come dedica dell'impossibile, l'amicizia unica scialuppa amara di salvataggio, l'esasperata ricerca di un silenzio fatto di attimi fermi e passi corti.

La certezza che a "quel punto" della propria vita è meglio stare soli e far passare la burrasca.

Non poteva mancare il portiere della squadra di calcio con quella solitudine che Peppe ha vissuto da calciatore professionista.

Il disco raggiunge attimi di grande intensità emotiva nel ricordo del mare di Salina per la fragilità di quei sentimenti che apparivano inviolabili. Non manca il tributo orgoglioso verso la propria città e quel ponte fermo come una roccaforte borbonica. E poi la grande tenerezza verso i genitori quando i tempi erano diversi: "L'amore non è mai vecchio".

Il giocatore non ha scampo raccontava Piero Ciampi, Peppe riprende questo tema in un divertente dialogo fra sordi.

"Io non mi diverto più" dice Peppe nel pezzo che dà il titolo al disco. Bellissima e struggente canzone di un esistenzialismo camussiano, disarmante quando comincia o finisce la notte, quando l'attimo più bello non si ripete e le idee si confondono verso un sogno che appare indefinibile.

Gli arrangiamenti musicali di un grande maestro quale è Riccardo Biseo rendono l'opera inconfondibile e misteriosa, accompagnano un figlio discolo verso la soglia di una disperata salvezza.

Magari con un bicchiere di vino in mano che non ha mai fatto male a nessuno.

Pino Pavone